sei in: Cosa Facciamo | Irrigazione

Irrigazione



L’Italia ha in pianura Padana un sistema agricolo ai vertici europei. Molte coltivazioni, dagli ortaggi alla frutta, dai prati stabili del Parmigiano Reggiano ai cereali, sono possibili solo grazie alla pratica millenaria dell’irrigazione. Il Consorzio della Bonifica Emilia Centrale gestisce a fini irrigui un complesso sistema di opere idrauliche che consente di distribuire le acque su un comprensorio esteso per circa 120.000 ettari (Ha). Negli ultimi anni il servizio è stato riqualificato e orientato verso i principi del risparmio, migliorando l'utilizzo e riducendo i consumi di risorse idriche ed energetiche.
La rete consortile è costituita da oltre 3.500 km di canali . I canali possono essere utilizzati per l’irrigazione, a servizio dell’agricoltura, per lo scolo, a servizio di privati e aziende, o a uso promiscuo, con entrambe le funzioni.
Le principali fonti di approvvigionamento per l’irrigazione sono:
• la derivazione di Boretto dal Fiume Po, con un prelievo medio annuo complessivo di 214.000.000 di mc di acqua, in parte utilizzati dal Consorzio Terre dei Gonzaga in destra Po. Con tali risorse idriche viene irrigata un’area estesa circa 90.000 Ha nelle province di Reggio Emilia, di Modena e , in parte, di Mantova
• le derivazioni in corrispondenza della Traversa Fluviale S. Michele-Castellarano sul Fiume Secchia con un prelievo medio annuo complessivo di 40.000.000 mc (di cui 7.000.000 mc ceduti al Consorzio Burana Leo Scoltenna Panaro); con tali risorse idriche viene irrigato un comprensorio esteso circa 15.000 Ha nelle province di Reggio Emilia e Modena
• la derivazione dal torrente Enza, in località Cerezzola (Canossa), mediante una traversa di sbarramento con un prelievo annuo di circa 24.000.000 mc, con tali risorse idriche viene irrigato un comprensorio esteso circa 14.000 Ha in provincia di Reggio Emilia
• i pozzi, in particolare nell’area a sud della via Emilia, il Consorzio integra la risorsa irrigua con acqua di falda. Questa è prelevata da 10 pozzi posti a: Cavriago, Gaida (Montecchio), Codemondo (Reggio Emilia), Taneto (S. Ilario), S. Ilario, Ponte Enza (S. Ilario), Borrasca (Gattatico),Salvaterra (Casalgrande), Bagno (Reggio Emilia), Arceto (Scandiano).
Le richieste irrigue possono essere effettuate tramite:
web, call center, numero verde gratuito 800501999